Le Storie

Maurizio Estate

Maurizio Estate, 23 anni

Il 17 maggio 1993 Maurizio Estate, 23enne di Napoli, lavorava nell'autolavaggio di famiglia in via Vetreria, a Chiaia. Nella quotidianità della giornata lavorativa, due malviventi tentarono una rapina ai danni di un cliente che attendeva la fine del lavaggio dell'auto. Accortosi di quanto stesse accadendo il padre di Maurizio allarmò tutti iniziando a urlare. Seguì l'intervento del giovane ragazzo che prese le difese del cliente e inseguì gli assalitori sventando la rapina.

Sfuggiti e costretti alla ritirata, i rapinatori decisero di ritornare per vendicarsi per il mancato furto. Così, circa mezz'ora dopo, si presentarono nuovamente. Il più giovane dei due scese dal motociclo e iniziò a sparare a raffica. Un proiettile colpì Maurizio al petto. Inutile la corsa all'ospedale, il giovane morì tra le braccia del genitore.

Storico giuridico

  • Dopo una notte di latitanza, Luigi Ragosta, all'epoca 17enne, si costituisce per l'omicidio del giovane Maurizio Estate
  • Maggio 1994 - Ragosta viene condannato a 21 anni di reclusione.

 

Il ricordo di Davide Estate, nipote di Maurizio

"Nei minuti successivi all'accaduto, mio nonno iniziò a telefonare i vari familiari per avvisare che stavano portando Maurizio in ospedale. Non riuscendo a reperire mio padre a lavoro, telefonò me. All'epoca avevo 13 anni ed ero a casa con mio fratello di 8 anni. Provai a mantenere la calma per non fargli capire nulla, non volevo spaventarlo, sapevo di quanto fosse legato a Maurizio. Anche io lo ero, con lui avevo appena 10 anni di differenza e per me è sempre stato un fratello maggiore oltre che mio zio. Ovviamente la verità non tardò ad arrivare. Bastò accendere la televisione. Tutti i TG ne parlavano, non servì chiedere alla mia famiglia per sapere della sorte toccata a mio zio".

"Nei giorni a seguire cercavo di capire cosa fosse successo. Perché Maurizio, che fino a pochi giorni prima era semplicemente un meccanico, potesse essere ucciso dalla criminalità. Compresi che: esisteva una realtà violenta, che questa era organizzata, che agiva in determinati modi, che poteva uccidere anche le persone per bene. Sentivo dire dalla gente il solito «ma chi gliel'ha fatto fare» e frasi simili. Ci ho messo un po' per capire che in realtà, intervenire per difendere il prossimo è l'unica cosa ovvia da fare e che, se fosse considerata la normalità Maurizio non avrebbe agito da solo e, forse, adesso non sarebbe morto".

"Passarono anni. All'inizio dell'età universitaria sentivo una certa insoddisfazione in casa e chiesi a mio padre di spiegarmi i loro malumori. Il motivo era legato principalmente ai ritardi burocratici dell'amministrazione comunale per intitolare il luogo dell'omicidio allo zio. L'evento sarebbe dovuto avvenire anni addietro (come da delibera) ma, passati gli anni 2000, ancora non era avvenuto. Da quel giorno iniziai a far sentire la nostra voce spinto dal desiderio che mio zio Maurizio Estate non venisse dimenticato. Un percorso decisamente lungo finalmente realizzato nel 2018. Durante questo percorso sono stati realizzati tanti altri traguardi, tra cui: la nascita di realtà associative, luoghi alla memoria, collaborazioni con altre associazioni locali e di un instancabile impegno sociale promuovendo la legalità e portando la storia di Maurizio Estate ovunque possa essere da esempio".

Il gesto eroico del singolo è importante ma per vincere le mafie è altrettanto importante che ognuno di noi faccia squadra intervenendo difronte all'ingiustizia

#Memoria: Eventi e intitolazioni in nome di Maurizio Estate

  • 11 novembre 1993 – Conferimento alla memoria con la Medaglia d'Oro al Valor Civile, dal Presidente Scalfaro, con la motivazione:
    «Nonostante la giovane età ed incurante della propria incolumità, riusciva a sventare una rapina ai danni di un imprenditore, ma veniva poi barbaramente assassinato, per vendetta, da uno dei malviventi. Splendido esempio di umana solidarietà ed elette virtù civiche, spinte sino all'estremo sacrificio».
  • 2005 - Intitolazione di Piazza Maurizio Estate nel quartiere Scampia (NA)
  • 1 gennaio 2011 - La storia di Maurizio Estate è raccontata nel libro: "La giusta parte; testimoni e storie dell'antimafia" edito Caracò. 
  • 30 gennaio 2014 - Presentazione del Presidio Libera di Chiaia "Fabio De Pandi" e "Maurizio Estate" presso il PAN (Palazzo delle Arti di Napoli.
  • 10 aprile 2014 - Inaugurata l'Associazione Antiracket Vomero Arenella Maurizio Estate.
  • 17 giugno 2014 - Intitolata l'aula Consiliare dell'Auditorium di Scampia.
  • Novembre 2014 - Inaugurata "la Casa della Cultura" a Pianura. Ognuna delle 15 sale della struttura è intitolata ad una vittima innocente tra cui Maurizio Estate.
  • 15 gennaio 2018 - Intitolazione Largo "Maurizio Estate", ex Largo Vetriera del quartiere Chiaia, a Napoli.
  • 20 maggio 2019 - Istituito il Premio "Maurizio Estate" su iniziativa della 1 Municipalità e della famiglia Estate. Ogni anno viene premiato il miglior elaborato sui temi della legalità sviluppato tra gli studenti delle scuole di Chiaia.
  • Maggio 2020 - La storia di Maurizio è raccontata nel libro: "Al posto giusto al momento giusto" a cura di Gigi & Ross e Oreste Ciccariello. Rogiosi Editore. 

L'Associazione FAI Maurizio Estate Vomero-Arenella

In aprile del 2014, in seguito alla conoscenza con Tano Grasso, viene inaugurata l'associazione Antiracket "Maurizio Estate", di cui Presidente Davide Estate. Diventa così, il punto di riferimento per il quartiere Vomero-Arenella. 

Lo scopo principale è quello di non lasciare da solo l'imprenditore che denuncia.
Al fine del suo raggiungimento, i soci si prodigano a:
- tutelare chi ha denunciato;
- invitare anche altri operatori commerciali a fare lo stesso;
- accompagnare le vittime di estorsione in tutte le fasi del processo. In tal senso, fornendo: assistenza legale e psicologica gratuita, costituendosi parte civile nei processi;
- promuovere e monitorare il progetto "Consumo Critico" [PAGO CHI NON PAGA IL PIZZO]
- diffondere la cultura della legalità nelle scuole, organizzando eventi, collaborando con altre associazioni territoriali.

Vuoi Saperne di più? Visita il sito:
www.antiracket.info

Letto 89 volte Ultima modifica il %PM, %08 %739 %2020 %16:%Ago
Altro in questa categoria: « Alberto Vallefuoco Paolino Avella »